Cerca Palestre

Nessun content

Palestre Notizie

Nessun content

5 ragioni per utilizzare un orologio per il fitness

Negli ultimi anni si fa un gran parlare, e un gran utilizzo, dei fitness tracker, da molti meglio noti come orologi fitness.

 

Si tratta di dispositivi pratici e comodi, da tenere al polso, utili per tracciare la propria attività giornaliera, contare i passi e, a seconda della complessità e delle funzioni, per monitorare la propria attività cardiaca, le calorie perse durante il giorno e la qualità del proprio sonno.

 

I tracker sono diventati, in breve tempo, degli accessori indispensabili per molte persone, anche durante l’attività fisica di ogni giorno ed il fitness in palestra. Ma perché utilizzarne uno?

 

Se non hai mai provato uno smartband, e vuoi convincerti che potrebbe essere un acquisto utile, di cui non pentirsi in futuro, ecco i 5 motivi principali per cui non dovresti farne a meno.

1) Tenere traccia dei progressi

Quando ci si allena in palestra, lo si fa per ottenere dei risultati specifici, per raggiungere degli obiettivi, siano essi nella perdita di peso, nella tonificazione o nell’aumento della massa muscolare. Quando ci si allena per uno scopo, è inevitabile, c’è la necessità di valutare passo passo i propri progressi: da un lato può essere negativo, troppa frenesia non gioca a proprio favore, dall’altro, però, può fungere da molla, in grado di motivarci ancor di più. Un buon orologio fitness permette di valutare al meglio i nostri passi avanti, analizzando i miglioramenti di settimana in settimana. Tutti i dati vengono infatti registrati e memorizzati dall’app associata al dispositivo.

2) Imporsi degli obiettivi

Si tratta di un punto a vantaggio di chi non è solito dedicarsi all’attività fisica. Se devi cominciare a fare sport o fitness da zero, non puoi certo pensare di diventare un atleta e passare da una vita sedentaria ad una attiva in pochi giorni. L’orologio ti permette di fissare dei risultati graduali, anche in termini di perdita di calorie, da raggiungere. Un tracker è in grado di assisterci nella scelta di “goal” realistici: questo garantisce la possibilità di non demotivarsi se i risultati non arrivano subito, e permette di basare il proprio allenamento su quello che una persona alle prime armi può fare all’inizio e non su quello che vorrebbe.

3) Cambiare le proprie abitudini

Imporsi degli obiettivi, alla lunga, significa anche cambiare abitudini. Ma gradualmente. Già il fatto di dedicarsi all’attività fisica è un passo avanti, che va assecondato con i tempi giusti. Gli step successivi che è possibile settare sui vari tracker sono ciò che permettono di rimpiazzare le cattive abitudini con quelle buone. Raggiungere un grado di abitudini salutari sempre più elevato. Si tratta di cambiamenti positivi, che vanno implementati col tempo: si pensi per esempio alla possibilità di uscire a fare una corsa all’aria aperta piuttosto che poltrire e guardare un programma spazzatura in televisione. Raggiunto un obiettivo, è possibile fissarne un altro e così via.

4) Monitorare la propria dieta

Non può bastare, infatti, tanto allenamento, se non si ingerisce la giusta tipologia e quantità di cibo. Quanto si comincia ad allenarsi in modo serio, si tende a fissare un regime calorico, tagliare i cibi grassi in eccesso e concentrarsi su alimenti proteici, ideali per i propri muscoli. Gli smartband di ultima generazione (ma non solo) permettono di monitorare il cibo ingerito e la calorie consumate, fungendo da vero e proprio supporto non solo nel momento dello sforzo fisico, ma anche in quello dell’alimentazione.

5) Mantiene con i piedi per terra

Quando ci si allena senza monitorare la propria attività fisica ed il proprio sforzo, l’errore più comune che si fa è quello di sovrastimare ciò che si sta facendo. Un dispositivo in grado di tracciare in modo più o meno accurato (quello dipende da modello a modello) la propria attività, oltre a motivarci sempre di più, ci permette di rimanere con i piedi per terra, essere onesti con se stessi e prendere, di conseguenza, le giuste decisioni.

Altre Notizie Correlate

Torna l’evento dedicato agli amanti del fitness: InFit è a Bergamo

Dopo il successo dello scorso anno, InFit ha deciso di ...

Milano per Expo 2015 "palestra a cielo aperto"

Alla Fabbrica del Vapore del capoluogo lombardo si è discusso ...

Woman & Fitness: un giorno dedicato agli allenamenti per la Festa della Donna

In occasione della Festa della Donna si è svolto a ...

Mrs. Sporty: arrivano a Milano le palestre per sole donne

20 ottobre  2015 – Il nuovo modo, tutto femminile, di ...

Un week-end dedicato al fitness a Senigallia: arriva la prima edizione 2016

Senigallia Fitness & Wellness è un evento organizzato quest’anno per ...

Torna FSB Show con la settima edizione: il fitness in Friuli Venezia Giulia

Anche quest’anno è stata presentata la settima edizione del FSB ...

Cerca Palestre

Nessun content